Archive for settembre 16th, 2015

settembre 16, 2015

Parte domani a Prato URBAN ECOFESTIVAL, IL PRIMO ECOFESTIVAL CERTIFICATO E SOSTENIBILE A 360°

Sarà Levante ad aprire domani a Prato la decima edizione di URBAN ECOFESTIVAL, il primo ecofestival italiano certificato in scena fino a domenica 20 settembre presso il Parco Liberazione e Pace. Oltre a Levante, il cui concerto sarà aperto da Francesco Guasti, in scena nel week-end anche Morgan & Megahertz (venerdì 18), Africa Unite (sabato 19), Luca Bassanese, Cisco e Porto Flamingo (domenica 20) e molti altri artisti emergenti.

Urban Ecofestival

La manifestazione, unica nel suo genere e totalmente ecosostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, è inserita nel cartellone “Settembre – Prato è spettacolo” ed inizierà già dal tardo pomeriggio con proiezioni e docu-film con tematiche sostenibili per poi moltiplicare le numerose attività collaterali al sabato e domenica. Non mancheranno mercatini di prodotti biologici, street food ed ecomarket ed il coinvolgimento di Legambiente ed altre associazioni noprofit in tema.

Levante (nome d’arte di Claudia Lagona) arriva a Urban forte della recente uscita del suo nuovo album  “Abbi cura di te” (Carosello). Torinese ma originaria di Caltagirone, nel 2013 riesce a far sentire la propria voce a molti con un grido disperato e ironico che recita “Che vita di merda”. La canzone porta il titolo di “Alfonso” e si aggiudica un posto nell’olimpo dei tormentoni dell’estate 2013 occupando di diritto l’airplay radiofonico. Max Gazzè le chiede di aprire i concerti del “Sotto casa Tour”, Fiorello la invita alla sua Edicola e, dopo l’uscita del suo primo disco “Manuale Distruzione” nel marzo 2014, l’Academy Medimex premia la sua opera prima come la migliore dell’anno. Segnalata speciale su iTunes come artista 2014, selezionata da Mtv tra I finalisti degli European Music Award di Glasgow come “Best italian act”, finalista al premio Tenco per il suo album d’esordio : il riscontro del pubblico e della critica è unanime nel riconoscere il suo talento. Nel 2014 alterna i suoi concerti con le aperture ai live di “Un amore così grande tour” dei Negramaro. A Maggio 2015 esce il suo secondo lavoro “Abbi cura di te” che la riporta in tour in tutta Italia.

L’apertura sarà afidata al pratese Francesco Guasti, già nel team Pelù a The Voice 2014. A Maggio 2015 ha pubblicato il suo primo album “Parallele” da cui è stato estratto il singolo title track con realtivo videoclip.

Chi visiterà Urban Ecofestival troverà un ambiente completamente particolare: oltre alla riqualifica dell’area dell’ex Ippodromo, vicina al centro città, utilizzerà materiale biodegradabile, attrezzature a risparmio energetico, raccolta differenziata e molto altro legato alla sostenibilità.

Tutto il programma su www.urbanecofestival.com

DavveroComunicazione

ilblogfolk di Gloria Berloso

settembre 16, 2015

Premio Buscaglione Edizione 2015

premiofred_iscrizioni

Dal 15 settembre, sono aperte le iscrizioni al Premio Buscaglione, il concorso a cadenza biennale dedicato alla figura artistica di Fred Buscaglione che nelle prime tre edizioni si è affermato come una delle più interessanti manifestazioni italiane dedicate alla canzone d’autore. Un Premio giovane e dinamico, il primo in Italia ad aver dato la possibilità di iscriversi sul web, gratuito ed aperto a tutti.

Il Primo Premio consisterà in 3000 euro e nella possibilità di esibirsi in 5 dei festival partner della rassegna, il Premio della Critica darà diritto a 1500 euro e alla possibilità di esibirsi in 10 dei festival partner della rassegna, il Premio La Tempesta Dischi consentirà di vedere un proprio brano inserito all’interno della compilation prodotta annualmente della più prestigiosa etichetta indipendente Italiana ed infine il Premio King Kong – Radio 1 consentirà di presentare il proprio progetto all’interno della celebre trasmissione condotta da Silvia Boschero.

La nuova edizione segue di qualche mese la pubblicazione della compilation “Sotto il Cielo di Fred – un tributo a Fred Buscaglione”, realizzata per finanziare il Premio e a cui hanno partecipato, manifestando il proprio sostegno alla rassegna, artisti del calibro di Brunori sas, Dente, Bugo, Lo Stato Sociale, Perturbazione.

Fred Buscaglione

Fred Buscaglione

http://https://drive.google.com/folderview?id=0B-wvRS5BoH_bQ0tYWEs4R2ZOams&usp=sharing

www.libellulapress.it

ilblogfolk di Gloria Berloso

settembre 16, 2015

Galilei censurato per la prima volta in mostra a Orvieto per la Biennale dell’Eresia

Galilei censurato per la prima volta in mostra a Orvieto per la Biennale dell’Eresia

25, 26, 27 settembre Orvieto, Biblioteca L. Fumi (P.zza Febei 1, Orvieto)
Sidereus Nuncius

Sidereus Nuncius

Il Sidereus Nuncius originale, esposto per la prima volta alla Biennale dell’Eresia #ereticofuturo
Presso la Biblioteca L. Fumi, visibile al pubblico l’originale di uno dei testi più rivoluzionari di tutti i tempi, messo all’indice dalla Chiesa Cattolica nel 1610
Il 25, 26 e 27 settembre 2015, in occasione della Biennale dell’Eresia #ereticofuturo – tre giorni di incontri e scambi a Orvieto per sensibilizzare istituzioni e governatori, intellettuali e produttori sul grande tema dell’Eresia come innovazione, con ospiti del calibro di Mariana Mazzuccato e Giulio Giorello –  sarà possibile vedere da vicino un’originale del Sidereus Nuncius di Galileo Galilei.
Un’opera rivoluzionaria e fondamentale alla scienza moderna, che fece aprire gli occhi sull’Universo rendendolo “visibile” per tutti.
Un testo che svelò al mondo l’esistenza dei 4 satelliti di Giove, i crateri lunari, confermando la teoria eliocentrica avversa alla Chiesa Cattolica, che impose la sua messa all’indice, censurando uno dei saggi più importanti dell’astronomia di tutti i tempi.
Oggi a distanza di oltre 400 anni dalla sua pubblicazione, la copia originale del Sidereus Nuncius di Galileo Galilei viene esposto al pubblico a Orvieto, dal 25 al 27 settembre 2015 presso la Biblioteca L. Fumi in occasione della Biennale dell’Eresia coordinata dal giornalista e intellettuale Michele Mezza.
Tra i massimi pensatori italiani di tutti i tempi, “eretico”, innovatore e visionario, Galileo Galilei sarà lume, insieme alla figura rivoluzionaria di Giordano Bruno, della Biennale dell’Eresia #ereticofuturo: un grande melting pot di idee e proposte che vede protagonisti gli “eretici contemporanei” e mira ad aprire uno squarcio nella pratica di eresia per creare una vera scuola di  innovazione  creativa che parli al mondo concreto…per tentare l’impossibile.
Perché, come disse un altro grande pensatore come Alan Turing, padre del moderno computer ed eretico dei suoi tempi: “L’innovazione cresce lungo l’incerta linea che separa, l’iniziativa dalla disubbidienza”.
Ufficio Stampa HF4